Servizio, Amore, Saggezza o Pace: qual è la tua energia dominante?

Se guardi con attenzione le tue impronte digitali puoi notare che le fini increspature della pelle dei polpastrelli formano una sorta di disegno. É un disegno assolutamente unico ma riconoscibile e che può essere assegnato a una categoria specifica.

Queste impronte si sono formate nei primi mesi di gestazione e al quinto mese di gravidanza erano già complete. Da quel momento non sono più cambiate e resteranno immutabili per tutta la vita.

A seconda del disegno che formano e della loro distribuzione sulle singole dita, le impronte danno origine a una “mappa” che può essere interpretata da varie angolazioni ad indicare:

• il campo energetico dominante nella tua vita quotidiana
• la missione che la tua anima ha scelto di portare a termine in questa vita
• gli ostacoli principali che incontrerai nel quotidiano e come trasformarli in strumenti di crescita

Oggi ci focalizziamo sul primo dei tre punti, il Campo Energetico di Appartenenza.
Osserva bene i tuoi polpastrelli, uno alla volta a partire dal pollice e prova a stabilire, in base al disegno che vedi, a quale delle quattro categorie appartiene quella impronta, ovvero a quale assomiglia maggiormente.

Spirale
Anello
Arco Tenda
Arco

SPIRALE: una spirale vera e propria o cerchi concentrici che formano una specie di bersaglio da tiro a segno.

ANELLO: le linee centrali entrano lateralmente, descrivono all’incirca un semicerchio e poi escono dalla stessa parte da cui sono entrate.

ARCO-TENDA: le linee entrano lateralmente, s’innalzano in verticale e poi ridiscendono per uscire dalla parte opposta a quella d’entrata. Al centro c’è una forma verticale che ricorda il picchetto di una tenda da campeggio.

ARCO semplice: le linee entrano da un lato, formano una specie di duna o montagnola e poi ridiscendono ed escono dalla parte opposta a quella d’entrata.

Esamina le dieci dita e poi tira le somme: quante impronte hai di ciascun tipo?

Anche se non riesci a riconoscerle tutte con certezza, vai avanti comunque perché potresti lo stesso raggiungere delle conclusioni corrette (oppure contatta Anand via email: anandft@gmail.com)

In base al risultato ti sarà possibile stabilire a quale campo energetico appartieni, ovvero in quale tipo di acque “nuoti”, qual è l’energia che è maggiormente presente nel tuo quotidiano.

Se hai almeno 4 Spirali, allora il tuo campo energetico fondamentale è quello
del Servizio
La sfida rappresentata dalla SPIRALE è imparare a distinguere quanto fare per gli altri e quanto fare per se stessi.
Servizio è consapevolezza, non un’azione.
Onora e arricchisce sia chi da che chi riceve.
simbolo-spirale

Se hai almeno 7 Anelli, allora il tuo campo energetico fondamentale è quello
dell’Amore
La sfida rappresentata dall’Anello è imparare a essere vulnerabili, sviluppando autenticità emozionale.
L’amore richiede una reale capacità di vulnerabilità e di risposta.
simbolo-anello

Se hai almeno 2 Arco-Tenda, allora il tuo campo energetico fondamentale è quello
della Saggezza
La sfida rappresentata dall’ArcoTenda è imparare a uscire dallo status di disimpegnato osservatore e partecipare pienamente alla vita.
La Saggezza porta dalla valutazione all’azione.
Richiede di saltare dal trampolino della vita.
simbolo-arcotenda

Se hai almeno 2 Archi, allora il tuo campo energetico fondamentale è quello
della Pace
La sfida rappresentata dall’Arco è imparare ad avere una vita equilibrata smettendo di combattere contro le dipendenze.
La Pace interiore riequilibra lavoro e gioco e trasforma la tua Paura e il Panico in una quieta presenza.
simbolo-arco

É possibile anche che tu appartenga a due Campi Energetici contemporaneamente.
In questo caso condividi alternativamente le caratteristiche di entrambi i Campi.
Ad esempio:

  • se hai 8 anelli e 2 archi, i tuoi riferimenti energetici sono l’Amore (anelli) e la Pace (archi)
  • oppure hai 4 spirali, 2 archi-tenda e 4 anelli: in questo caso sono rilevanti i campi energetici del Servizio (spirali) e della Saggezza (archi-tenda) mentre gli anelli non entrano in gioco poiché sono meno di 8
  • e cosi via per le altre possibili combinazioni

Questo articolo fa parte di una serie di mini-lezioni di Lettura Olistica della Mano.

L’Autore di riferimento per questo articolo è: Richard Unger, Lifeprints

Informativa sulla politica di privacy del sito

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al funzionamento, anche di sistemi di tracciamento (cookie di tracciamento) utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco