É abbastanza diffusa la convinzione che la Lettura della Mano consista nell’interpretazione delle linee del palmo, senza riguardo per gli altri elementi che caratterizzano la nostra mano.

Nel nostro approccio – olistico – TUTTI gli elementi della mano vengono presi in considerazione e valutati nel loro insieme.

In questa visione olistica, la mano è descritta a partire da due mappe basilari:

  • la prima è formata dalle impronte digitali, presenti sui polpastrelli e talvolta disseminate sul palmo. Questa mappa rivela la “missione” che siamo venuti ad assolvere in questo transito terrestre, il nostro potenziale e le lezioni che la vita ci riserva per sostenere la fioritura di questo potenziale.
  • la seconda considera invece la forma del palmo e delle dita, le linee e tutti gli altri segni che ritroviamo sulla mano. Questa seconda mappa descrive le caratteristiche della nostra personalità e in che modo punti di forza ed elementi di debolezza influenzano il percorso verso la realizzazione della nostra “missione”.

Le linee assumono un significato definito solo nel contesto della mano su cui si trovano: interpretate singolarmente e fuori contesto hanno invece un valore molto relativo.

Le linee del palmo si formano tra la nona e l’undicesima settimana di gestazione e cambiano lentamente e finemente con l’avanzare della vita.
Possiamo poi immaginarle come dei fiumi di energia che si muove attraversando i vari organi e diverse aree di consapevolezza.
Ciascuna linea principale ha poi una qualità elementale (Terra, Fuoco, Aria, Acqua) che riflette una particolare forma di corrente energetica all’interno della persona.

Ci sono 4 linee principali che sono presenti praticamente in ogni persona, anche se talvolta in forma solo rudimentale.
Accade talvolta, ma non necessariamente, che ci siano anche altre linee, cosiddette minori.

Vediamo adesso l’andamento e le caratteristiche fondamentali delle principali linee.

mano-dx-con-linee-principali-evidenziate

Linea della VITA – elemento TERRA.
É sensato considerarla come una radice. Curva attorno al monte di Venere e s’inoltra alla base del palmo, creando stabilità per i rami della personalità, rappresentati dalle altre linee principali. Porta energia, nutrimento e vitalità nel resto del corpo, creando un senso di sicurezza.
Quando la linea di Terra non è completa o è interrotta, allora la persona non ha radici profonde e quindi si sente insicura e instabile, con un livello d’energia variabile.
L’aspetto positivo è che queste persone sanno essere molto adattabili.

La linea del CUORE – elemento ACQUA
Questa linea rappresenta un fiume di ricettività che permette alle sensazioni, all’intuizione, all’empatia e alle risposte emotive di fluire dentro la persona. La linea scorre dal taglio (la percussione) della mano sotto il dito mignolo, verso il lato del pollice.
Quanto più la linea è lunga e profonda, tanto più sono le emozioni a dominare la nostra natura.
Se la linea è debole e breve, ovvero non oltrepassa la metà del palmo, allora siamo in presenza di una persona molto riservata, che socializza poco e non ha una grande connessione con il proprio sentire.
Al contrario, una linea che attraversa tutta la mano da una estremità all’altra indica una persona che si sente sempre in obbligo di rispondere al prossimo, incapace di dire di “no”.

La linea del DESTINO – elemento FUOCO
Questa è la più variabile delle linee principali e molto spesso è solo parzialmente presente. Nella sua forma completa scorre dalla base del palmo verso l’alto in direzione e fino alla base del dito medio. È normale che questa linea si sviluppi solo dopo l’adolescenza quando cominciano a definirsi meglio il senso del carattere e gli obiettivi personali. La linea identifica anche la nostra capacità di resistere alle influenze esterne. La completa mancanza di questa linea indica insicurezza rispetto alla propria identità e ai propri obiettivi. Una linea pulita e ben fatta indica invece una precisa identità e chiarezza sui propri valori.

La linea della TESTA – elemento ARIA
Questa linea comincia sul bordo della mano sopra il pollice e nel tratto iniziale può essere o meno unita alla linea della Vita. Il suo andamento è la chiave della personalità dell’individuo in quanto illustra il modo in cui una una persona pensa e comunica.
Una linea dritta rivela un pensiero lineare e logico, equilibrato e poco influenzato da sentimenti ed emozioni, mentre una linea curva lascia immaginare una maggiore soggettività, intuizione e individualismo.
La linea dritta indica una persona pragmatica, che guarda ai fatti, mentre una linea curva è più propensa a ritenere che tutto dipenda dalla prospettiva in cui ci si pone.
Quando la linea è molto curva, generalmente la persona è molto ritirata, preferisce l’oscurità, i pensieri profondi e le esperienze artistiche.
Linee molto lunghe che attraversano tutta la mano hanno un taglio filosofico e tendono a valutare tutte le possibilità prima di prendere una decisione. Mentre le linee corte sono molto più rapide nel decidere e si trovano a loro agio con le idee applicate piuttosto che con quelle speculative.

Informativa sulla politica di privacy del sito

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al funzionamento, anche di sistemi di tracciamento (cookie di tracciamento) utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco